DOTT.SSA ALESSANDRA CALAMIDA

BIOLOGA NUTRIZIONISTA

  • alimentazione e donna Cagliari

    Alimentazione e Donna

  • nutrizionista per bambini a Cagliari

    Impariamo a mangiare attraverso il gioco!

  • nutrizionista a Cagliari

    Educazione alimentare: mangiare bene e sano

  • nutrizionista a Cagliari

    Aggiungi gusto e colore alla tua tavola

  • nutrizionista per bambini a Cagliari

    Impariamo a mangiare attraverso il gioco!

Educazione alimentare

i nutrienti

E' fondamentale nella mia professione lo spazio per l'educazione alimentare, perché è' importante fin da piccoli capire come mangiare per prevenire obesità e disturbi comportamentali alimentari.

Tuttavia non è mai troppo tardi per migliorare il proprio modo di mangiare , è fondamentale quindi anche per un adulto capire le proprie scorrette abitudini alimentari e migliorare la qualità e quantità del cibo.

Partendo dal presupposto che l'atto del nutrirsi è necessario per svolgere tutti i processi fisiologici -metabolici del nostro organismo, occorre distinguere i significati emozionali e sociali che attribuiamo al cibo ed acquistare consapevolezza alimentare.

Per i bambini attraverso il gioco, la sperimentazione sensoriale e i laboratori didattici il mangiare correttamente diventa divertente , e attraverso veri propri progetti di educazione alimentare si forniscono anche ai genitori e agli educatori gli strumenti corretti per una sana e corretta alimentazione.

Divertirsi e trasmettere informazioni diventa un modo di educare intelligente, dove comunicare con favole, giochi e esperienze sensoriale diventa la chiave di un percorso condiviso e sentito da grandi e piccini.

Per gli adulti l'ausilio di incontri di gruppo, e seminari a tema diventa uno strumento prezioso di acquisizione di consapevolezza alimentare e momento di riflessione personale.

A scuola di cucina

scuola di cucina

La figura della cuoca in un percorso nutrizionale può diventare importantissimo per rendere la riuscita del piano personalizzato.

Spesso il non saper cucinare o fare la spesa è un grosso limite, avere l'aiuto di una professionista che ci mette il cuore nel scegliere i giusti prodotti e nel preparare piatti sani, leggeri ma saporiti rende il tutto un successo. Collaborare insieme significare educare alla spesa consapevole, imparare a leggere le etichette nutrizionali, comprare prodotti a km zero e conoscere i rifornitori locali, farsi guidare nell'uso di prodotti biologici, spezie e aromi.

I laboratori di cucina organizzati insieme sono un mix di equilibrio e sapori, dove si impara e ci si diverte, riscoprendo il valore del cibo in ambito familiare e conviviale, pur mantenendo la linea. Ognuno ha dei gusti e dei piatti preferiti legati ad un ricordo o una persona, lavorare con una cuoca mi permetterà di alleggerire il rapporto calorico dei vostri piatti pur mantenendo il sapore, e di creare piatti affini alle vostre richieste. Per i bambini e ancor più per le mamme bisogna esplorare il cibo in cucina, insieme, attraverso il gioco e la condivisione per rendere il momento dei pasti un momento di educazione alimentare e crescita.

Dottoressa Nicoletta Podda

Attualmente collaboro con la Dott.ssa Nicoletta Podda, Laureata in Scienze Politiche, dopo anni nel settore pubblicitario, ha voluto assecondare la sua passione per la cucina frequentando dei corsi specializzati di cucina dapprima con la chef Gabriella Narciso "Il giardino dei Piaceri", e recentemente con lo chef Cosimo Tridic dell' "Accademia di cucina Work Up".

Attualmente svolge la professione di cuoca presso il ristorante "Zupposofia" di Cagliari e fa la cuoca itinerante per "Nico e Gio".

Valido aiuto come cuoca a domicilio per occasioni importanti, lezioni di cucina, personalizzate, accompagnatrice per la spesa.

Creatrice ed ideatrice insieme a Gianluca Cortesi ,di Kitchen Academy rosspomodro, dove realizza corsi di cucina per bambini.

Filosofia e Cucina

filosofia e cucina

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei…

Di Silvia Vivanet

 

La filosofia è per definizione l’amore per il sapere. L’uomo ha continuamente “fame” di conoscenza. Divora i libri perché ha bisogno di nutrirsi di nuove idee e non è mai sazio. E allora fra cibo e filosofia il passo è davvero breve.

Nella nostra società caratterizzata da una corsa continua contro il tempo, assistiamo sempre di più al tentativo di rallentare il ritmo riscoprendo passioni e abitudini trascurate ma indispensabili per vivere bene. Il cibo, ma più in particolare il mangiare bene, è una di queste.

Il detto "parla come mangi", al di là del luogo comune, rivela un fondo di verità. L’uomo manifesta se stesso attraverso il cibo. E dal cibo è possibile conoscere e interpretare stati d’animo e comportamenti. E forse questo spiega il diffondersi di siti, blog e gruppi nei social network dedicati alla cucina. In una società dove la tecnologia allontana fisicamente ma avvicina virtualmente si diffonde il bisogno di condivisione. Le persone comunicano se stesse e lo fanno sempre di più attraverso il cibo.

Come ha scritto Francesca Rigotti nel suo libro La filosofia in cucina. Piccola critica della ragion culinaria, le ricette sono in cucina ciò che per Platone in filosofia erano le idee. Se le idee per il filosofo ateniese erano modelli intellettuali dotati di una loro forma, le ricette acquistano l'universalità dell'originale sono, cioè, identificabili e riproducibili. Il cuoco dell’era digitale è come il Demiurgo. Partendo da un modello crea o per meglio dire ricrea tante copie alimentari. Eppure, e qui sta l’aspetto innovativo, le copie non sono standardizzate. Ogni ricetta rivela il tocco di chi l’ha creata. Quel valore aggiunto che è l’espressione di una data personalità, di uno stato d’animo. Il mangiare quindi ha una dimensione culturale e rivela chi siamo.

Non solo come singoli individui ma anche come popolo.

Attraverso la conoscenza dei prodotti e delle tradizioni culinarie, infatti, è possibile rileggere la storia di interi paesi. Da qui la riscoperta della cucina tradizionale dove le ricette non sono mai uguali. Sia nella preparazione che nei sapori un piatto non è mai uguale a se stessoE qui sta la vera ricchezza.

In Sardegna per esempio esistono i culurgioni come simbolo della cucina tradizionale eppure ne esistono mille varianti a seconda del Paese in cui vengono preparati. Esiste un modello (per dirla come Platone) riconosciuto da tutti e identificabile anche fuori dall’isola. E poi esistono le varianti espressione del luogo specifico. Conoscere la tradizione culinaria di un luogo è condizione necessaria per produrre innovazione. .

Lo chef però non è un mago bensì uno scienziato perchè sa che la cucina è fatta di reazioni chimiche e acquisirne le tecniche è condizione necessaria per la creatività. Valorizzazione i prodotti e i piatti del territorio significa conoscerne la storia ed essere in grado di reinterpretarla in chiave diversa, più attuale. Tradizione e innovazione sono due facce della stessa medaglia. Ma se cucinare è prima di tutto conoscere facciamo parlare i libri.

Ecco una bibliografia solo indicativa (l’elenco tende all’infinito) del legame intimo fra filosofia, letteratura e cibo.

Silvia Vivanet

Libri da gustare:

  • La filosofia in cucina. Piccola critica della ragion culinaria - Francesca Rigotti
  • Afrodita – Isabelle Allende
  • I filosofi in cucina - Michel Onfray
  • La maga delle spezie - Divakaruni Chitra B
  • Bisogna ben mangiare - Jacques Derrida
  • Il mistero del sacrificio o l’uomo è ciò che mangia - Ludwig Feuerbach
  • Un filo d'olio - Simonetta Agnello Hornby
  • La cucina del buon gusto - Simonetta Agnello Hornby e Maria Rosario Lazzati
  • L'ingrediente perduto - Stefania Aphel Barzini
  • Il delitto è servito, ovvero quando il cibo si tinge di giallo - Francesco D'Adamo e Rosaria Guacci
  • Il gusto del delitto - Sandro Toni
  • Il vino e il divino – Jean Robert Pitte
  • Qualcosa che non ho mai mai cucinato prima – Maryline Desbiolles
  • Il talento del cuoco – Martin Suter
  • Lettere sulla cucina – Alexandre Dumas
  • Mangiare – Paolo Rossi
  • La scuola degli ingredienti segreti – Erica Bauermeist
  • Il gusto come esperienza. Saggio di filosofia e estetica del cibo - Nicola Perullo
CALAMIDA DOTT.SSA ALESSANDRA | 92, Viale Diaz Armando - 09125 Cagliari (CA) - Italia | P.I. 03349230924 | Cell. +39 328 0510541 | nutrizionistaperte@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap Feed RssFeed Rss
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite